back-school

11 Ottobre 2019

Back School


Sabato 9 Novembre si parlerà di Back School in occasione del nostro Open Day dedicato alla riabilitazione. Abbiamo chiesto alla Dott.ssa Erleda Zorba, fisioterapista, di parlarci di questo tipo di ginnastica posturale. Ecco cosa ci ha raccontato.

In cosa consiste la BACK SCHOOL?
La Back School è una ginnastica correttiva posturale. Nello specifico, quella di cui mi occupo, è una ginnastica correttiva posturale vertebrale. Perché si va a correggere la postura di tutta la colonna vertebrale (cervicale, dorsale, lombare) e, per questo, si coinvolgono anche gli arti inferiori e quelli superiori. Si corregge la colonna in tutti e tre i piani, cioè nel piano frontale, sagittale e trasversale. Il lavoro fatto sulla colonna è mirato, si tratta quindi di una riabilitazione, non solo di una ginnastica per saper usare meglio la propria colonna e correggere le disfunzioni che ci possono essere, ma si va più nello specifico. Questo, soprattutto, grazie ad una valutazione accurata del paziente.
Più approfonditamente, con la Back School si parla del recupero dei disordini vertebrali in 3 piani, si va quindi a lavorare in apertura di spazi discali, perché le patologie principali della colonna sono ernia del disco, protusioni, patologie che comportano una riduzione e uno strozzamento dei dischi che vanno poi fuori e toccano i nervi. Tutto il percorso e gli esercizi si fanno in apertura degli spazi discali.

Come si svolge la valutazione iniziale sul paziente?
Dopo un’accurata visita, si va a valutare la documentazione clinica (attraverso RX e risonanze che riguardano la colonna vertebrale), ma non solo, dato che è una valutazione che si fa su tutta la postura, si va a valutare tutto lo stato del benessere fisico del paziente, compresi gli arti inferiori e superiori. Quindi si fa un’anamnesi molto accurata del suo stato di salute presente e di tutto quello che ha avuto nel passato.
Inoltre, utilizzo anche il test cinematico del passo. Un test eseguito tramite una pedana collegata ad un apposito programma, che permette di valutare la postura bipodalica sia statica che dinamica ed eventuali indicazioni ad uso correttivo con plantari fatti su misura.
Una volta che ho raccolto tutte le informazioni vado a stilare un programma riabilitativo individuale e mirato, dove si prefiggono degli obiettivi da raggiungere durante il percorso.

La Dott.ssa Erleda Zorba sarà a vostra disposizione Sabato 9 Novembre dalle ore 9.00 alle ore 12.00 per un incontro conoscitivo, valutativo, individuale, gratuito, su prenotazione.