biologo nutrizionista

29 Marzo 2019

Biologo Nutrizionista: chi è, cosa fa e di cosa si occupa


Il nostro corpo funziona come una macchina e come tale si muove grazie al carburante che gli forniamo attraverso il cibo. Possiamo affermare con sicurezza che ognuno di noi necessita di un tipo diverso di "carburante" per sentirsi in forma ma non solo. In ognuno di noi, infatti, il livello che segna la riserva o il pieno è diverso e sbagliare queste quantità o la tipologia, può essere dannoso e ostacolarci nell'affrontare al meglio la vita quotidiana.
Per questo motivo è utile in alcuni casi rivolgersi a un biologo nutrizionista figura specializzata nel riconoscere i processi metabolici a carico dei nutrienti e gli effetti dovuti alla malnutrizione per eccesso e per difetto.
Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Marika Caniglia che ci ha spiegato chi è, cosa fa e di cosa si occupa un biologo nutrizionista.

Di cosa si occupa Biologo nutrizionista? Può valutare la condizione fisica e il benessere delle persone, può stilare dei programmi alimentari ad hoc, senza però poter diagnosticare. Può trattare persone perfettamente in salute e persone malate, la cui patologia deve essere precedentemente diagnosticata da un medico. Non può prescrivere farmaci, ma eventualmente consigliare integratori.
Il mio obiettivo è il benessere della persona, non il dimagrimento fine a sé stesso. Oltre che al perdere peso, io punto allo stare bene del mio paziente. Insegno come mangiare, gli abbinamenti tra alimenti per raggiungere il benessere, automaticamente poi seguirà il dimagrimento perché si sistemano le abitudini e si perde peso.

Come si svolge una visita?
La prima domanda che pongo ai miei pazienti è sulla familiarità. Cerco di capire se in famiglia ci sono delle patologie o disturbi frequenti. Quindi inizialmente mi concentro sulla genetica.
Poi mi soffermo sullo stile di vita. Sicuramente una persona che sta a casa, senza alcun grande impegno è diversa da una persona che è stressata dal punto di vista lavorativo. Lo stress, per esempio, non aiuta a dimagrire perché induce la produzione di ormoni che vanno contro al dimagrimento. Influisce anche l’età, una donna di 20 anni sarà trattata in modo diverso rispetto a una di 50 anni, questo è un aspetto biologico che va ad influenzare molto lo stato di benessere.
Solo dopo una serie di domande, e dopo aver capito e inquadrato la persona, posso consegnare un programma alimentare costruito ad hoc per ogni paziente. Creo programmi personalizzati perché, per esempio, se una donna fa l’impiegata potrà pranzare o fare gli spunti più facilmente di una che lavora a turni. in questo ultimo caso, entra in gioco anche il ciclo circadiano, il ritmo sonno/veglia, e io consiglierò determinate tipologie e abbinamenti di alimenti per restare svegli e potenziare la prestazione e la concentrazione.
Quindi prima esamino il mio paziente nel suo aspetto più globale e completo, perché il fine è far stare bene la persona.

Un piano alimentare creato ad hoc per una persona, poi può essere seguito da tutta la famiglia?
Il piano è personale, ma quando arrivano mamme di famiglia, faccio in modo che queste non debbano cucinare con 20 pentole diverse. Per esempio, a pranzo, consiglio di cucinare un primo piatto con riso, farro, orzo, pasta condito con carne, pesce, uova, legumi. In questo caso la mamma può adattare il piano alimentare a seconda anche dei gusti dei figli, l’importante è che rispetti le quantità assegnate e le grammature.
Basta avere voglia ed impegnarsi. Avere famiglia non può essere una scusa, anzi! Applicando il piano anche a loro, ne giovano tutti.
Un altro accorgimento è, quando si prepara la pasta, prendere la parte superficiale, perché i condimenti vanno tutti sotto. Quindi di strategie per seguire il piano e adattarlo alla famiglia ce ne sono molte.

Vegano e vegetariano. Si possono fare piani nutrizionali?
Sì, certo! Sebbene la mia filosofia sia mangiare un po’ di tutto, ovviamente se un mio paziente è vegetariano o vegano costruirò per lui un piano in modo che lo porti al benessere.

Esiste un paziente tipo?
Per la maggior parte si tratta di donne in sovrappeso e che vogliono dimagrire, magari a causa della menopausa e hanno bisogno di linee guida per sentirsi meglio e sgonfiarsi e andare a sopperire ad alcune carenze che si possono avere, come il calcio e di conseguenza e andare a prenderlo da qualche alimento. Anche qualche uomo, ma più per solo dimagrimento che per problemi patologici o disturbi, e sportivo, più attento alla creazione e mantenimento di una buona massa muscolare.

La Dott.ssa Marika Caniglia riceve nel nostro Poliambulatoro di Treviso.
Per info e prenotazioni: info@physiomedtv.it - Tel. 0422 303157