malattie degenerative

10 Maggio 2019

Malattie degenerative, è possibile prevenirle?


Si parla sempre più spesso di malattie degenerative, tra tutte l’Alzheimer, è possibile prevenirle?
Lo abbiamo chiesto al Dott. Giacomo Cattaino, specialista in neurologia, medico al centro PHYSIOMED di Treviso.

L’Alzheimer è la malattia degenerativa con maggiore incidenza.

Le malattie come l’arteriosclerosi o la demenza senile ora rientrano tutte nell’Alzheimer.
Oggi esiste anche una forma giovanile, detta presenile, ed è quella che si manifesta prima dei 65 anni e ha come sintomi la difficoltà della memoria recente (“non ricordo cosa ho fatto il giorno prima”) oppure comportamenti strani come dimenticarsi le luci accese, le porte aperte, perdersi in luoghi conosciuti.
La diagnosi in questi casi si fa attraverso dei test di deterioramento, efficaci per dare un orientamento, e soprattutto attraverso il racconto dei familiari. Il neurologo deve essere in grado di distinguere una memoria indebolita da una memoria malata per individuare subito la malattia e trovare a giusta terapia, per aiutare il paziente e la famiglia che lo assiste.

Purtroppo, l’Alzheimer è una malattia che non si può prevenire. Certo, se si conduce una vita virtuosa, facendo attività fisica, mangiando cibi salutari e tenendo allenata la mente, se ne trarrà beneficio, ma si tratta di una malattia degenerativa per la quale la prevenzione non è certa.
Tenersi controllati con visite periodiche permette di scovare immediatamente il problema prima che il declino cognitivo diventi da lieve a molto grave.

Il Dott. Cattaino riceve su appuntamento presso il nostro poliambulatorio.
Per info e prenotazioni: info@physiomedtv.it - Tel. 0422 303157