osteopatia pediatrica

19 Aprile 2019

Osteopatia Pediatrica, per saperne di più


Sempre più genitori si affidano all’osteopatia per risolvere i piccoli problemi del loro bimbo appena nato, perché in termini di risultati funziona senza essere invasiva.
Abbiamo parlato con il nostro esperto in osteopatia pediatrica, Alberto Chiapinotto, che ci ha spiegato in modo approfondito cosa tratta e come approccia questa disciplina.

Da che età si può cominciare con l’osteopatia pediatrica?
Dalla nascita. Per esempio, all’estero l’osteopata è già presente al momento della nascita in ospedale.
E’ consigliabile cominciare il percorso osteopatico il prima possibile, soprattutto se c’è una plagiocefalia. Entro i sei mesi si ottiene una buona risoluzione, dopo diventa un adattamento.
In una plagiocefalia, per esempio, l’obiettivo non è riportare il cranio tondo, ma è la funzionalità. Nei primi tre/sei mesi, la risoluzione è completa anche perché spesso è dovuta da posizionamento.

Alcuni genitori sono diffidenti nei confronti dell’osteopatia, cosa può consigliare loro?
Venite a parlare con noi, venite a capire. I preconcetti si eliminando quando c’è chiarezza, ogni persona è diversa e porta con sé dei dubbi che solo attraverso la conoscenza possono essere risolti.

L’osteopatia intesa come medicina alternativa può collaborare con la medicina tradizionale?
Certo! L’osteopatia è applicazione dell’anatomia, si applicano i concetti biomeccanici articolari, di rimaneggiamento della fascia e delle strutture anatomiche, per cui non c’è nessun problema ad applicare entrambe.


Alberto Chiapinotto sarà a vostra disposizione il 2 MAGGIO per una serata informativa gratuita in ambito PEDIATRICO. Si parlerà anche di Osteopatia Pediatrica, di cosa si tratta e in quali casi può essere utile.
La serata si svolgerà presso la LUDOTECA IL FANCIULLINO di Oderzo.
Per info e prenotazioni: info@physiomedtv.it - Tel. 0422 303157